Alba sarà capitale della fotografia con il congresso Fiaf 2024

Alba sarà capitale della fotografia con il congresso Fiaf 2024

fonte: GAZZETTA D’ALBA

FOTOGRAFIA Per la prima volta ALBA sarà, dal 15 al 19 maggio 2024, sede del congresso nazionale della Fiaf (federazione italiana associazioni fotografiche) con mostre, convegni con esperti, presentazione di libri, proiezioni, workshop, meeting, letture ed escursioni per scoprire e fotografare le bellezze artistiche, archeologiche e paesaggistiche della città e del territorio.

Alba sarà capitale della fotografia con il congresso Fiaf 2024
La locandina del convegno che si terrà ad Alba nel 2024.
Sabato 27 maggio nel ristorante Da Tituta di Caorle (Veneto) il 75° congresso nazionale si concluso con il passaggio delle consegne alla Città di Alba e al Gruppo fotografico albese per l’organizzazione dell’edizione 2024. A ricevere formalmente l’incarico sono stati il sindaco Carlo Bo, il presidente del Gfa Roberto Magliano e il vice Diego Battaglino che è anche delegato regionale Fiaf per Piemonte e Valle D’Aosta; a consegnare il testimone è stato il presidente Fiaf Roberto Rossi.

L’appuntamento sarà un contenitore con svariate iniziative spalmate su più giorni destinate ai soci delle diverse associazioni fotografiche, ma anche agli appassionati di fotografia e al pubblico in generale. Il 76° congresso sarà anche elettivo, ovvero ad Alba, durante l’evento, saranno eletti il nuovo presidente ed il nuovo consiglio direttivo Fiaf.

«A Caorle abbiamo vissuto tre giorni di intensa attività nel mondo della fotografia», dice il presidente del Gruppo fotografico albese Roberto Magliano. «Sabato sera abbiamo ricevuto una bella targa con impressi i nomi di tutte le associazioni fotografiche organizzatrici di questo importante evento Fiaf annuale. L’anno prossimo su questa targa ci sarà anche quello del Gruppo fotografico albese. Ringraziamo il sindaco Carlo Bo per aver partecipato al convegno in Veneto e per l’appoggio dell’Amministrazione a questa manifestazione. Ora serve molto impegno nell’organizzazione dell’evento che vorremmo fosse ricordato come un’edizione memorabile nella storia della federazione. Ci saranno tutte le mostre dell’anno Fiaf, la nostra mostra e magari altre esposizioni fotografiche, accanto a numerosi eventi collaterali dedicati alla fotografia ed altre iniziative per far vedere agli ospiti le bellezze della nostra terra. Ci sarà anche la cena di gala finale che vorremmo immersa nelle foto».

Tra una visita e l’altra alle diverse iniziative del congresso di Caorle la delegazione albese è stata anche accolta in Municipio dal sindaco Marco Sarto e dal vicesindaco e assessore alla cultura Luca Antelmo.

Alba sarà capitale della fotografia con il congresso Fiaf 2024

«Partecipare alla manifestazione è stata una bellissima esperienza», dichiara il sindaco Carlo Bo. «Abbiamo avuto modo di vedere moltissime mostre fotografiche e ci siamo resi conto anche della grandiosità di questo evento e della grandissima partecipazione a questa importante manifestazione nazionale dedicata alla fotografia che organizzeremo anche noi qui ad Alba per l’anno prossimo. È un evento straordinario che porterà nella nostra città tantissime persone. Ringrazio il presidente del Gruppo fotografico albese Roberto Magliano e il vice presidente Diego Battaglino per essere riusciti a portare ad Alba questo congresso di cinque giorni. Ora dobbiamo lavorare davvero tanto sull’organizzazione per la buona riuscita della manifestazione. Caorle ha ospitato quest’anno questa iniziativa per la seconda volta dopo quarant’anni dalla prima nel 1983. Ho avuto modo di conoscere il sindaco Marco Sarto ed il vice sindaco e assessore alla Cultura Luca Antelmo che ho invitato ad Alba al 76° congresso Fiaf».